IL GONFALONE D'ARGENTO A FABIO CASELLI

Comunicato n. 873 del 18 luglio 2012 dell'Ufficio Stampa del Consiglio Regionale della Toscana

Politica e Istituzioni_Musica: consegnato Gonfalone d’argento a Fabio Caselli, ambasciatore dell’arte toscana.

Conferita al maestro la più alta onorificenza del Consiglio Regionale. A consegnare il premio il vicepresidente Giuliano Fedeli; presenti alla cerimonia i consiglieri Mauro Romanelli, dell’Ufficio di Presidenza, ed Eugenio Giani. 

Firenze – “Questa giornata mi piace particolarmente, non solo perché onora un maestro come Fabio Caselli e con lui tutta la Toscana, ma anche perché è capace di allontanarci dalla crisi che stiamo vivendo”. Con queste parole il vicepresidente del Consiglio regionale Giuliano Fedeli, ha accompagnato la consegna del Gonfalone d’argento, la più alta onorificenza dell’Assemblea toscana, al presidente dell’Accademia musicale di Firenze.“Questo riconoscimento fa onore a tutti noi e al tempo stesso è un monito – ha continuato Fedeli – il futuro del nostro paese non può prescindere dallo sviluppo economico, ma deve sempre farsi accompagnare dal bagaglio di storia, talento e cultura di cui andiamo fieri, e di cui Fabio Caselli è un esempio da imitare”.

Fabio Caselli è “ambasciatore dei valori del nostro paese ed espressione della sinergia vincente tra istituzioni e cultura”, ha sottolineato il consigliere regionale Eugenio Giani, dando il “la”alla cerimonia e ripercorrendo la carriera del maestro.“Promotore di attività musicali, impegnato nell’arte, direttore artistico di circa 2000 concerti, responsabile di decine di esposizioni di pittura e scultura – ha sottolineato il consigliere – stabilendo rapporti culturali e realizzando progetti in Francia, Germania, Palestina, Messico e molti altri paesi del mondo, ricevendo riconoscimenti da parte dei Presidenti della Repubblica, del Senato e della Camera”. “Grazie a Fabio per avervalorizzato ed esportato il prestigio di Firenze e della Toscana nel mondo – ha concluso Giani – con la sua passione, competenza e carica umana; un grazie di cuore alla sua persona e al lavoro disquadra che lo ha sempre accompagnato”. Come dimostrato dai tanti presenti oggi in Sala Gonfalone del Consiglio regionale: autorità civili e militari, artisti, collaboratori e molti amici.

Non ci sono parole per esprimere quanto sto provando nel ricevere questo prestigioso Gonfalone – ha esordito il maestro –Venticinque anni di Accademia sono stati venticinque anni di passione, di lavoro personale e di squadra”. Da qui la condivisione di tale riconoscimento con altre tre persone: Lucia De Caro, cofondatrice e direttrice dell’Accademia musicale di Firenze; Giampiero Iacopini, del dipartimento di arti visive; Rodrigo Gonzales,impresario e dirigente di aziende che spaziano dal petrolio alla cultura, “un mecenate che ci permette di dar vita all’Accademia in Messico, che ci dà la possibilità di portare nel mondo la nostra esperienza e la nostra storia”, ha spiegato Caselli.

Nato a Firenze nel 1961, il maestro si è laureato in pianoforte frequentando contemporaneamente la Facoltà di Lettere di Firenze. Nel 1987 ha fondato l’Accademia Musicale di Firenze, istituzione oggi fra le più qualificate del panorama nazionale (gestisce anche le scuole di Scandicci e Montespertoli), con una attività che coinvolge circa 80 docenti e si rivolge annualmente a circa 850 allievi nei vari settori musicali (antica, classica, etnica, jazz).

La cerimonia di conferimento del Gonfalone, cui ha partecipato anche il consigliere Mauro Romanelli, segretario questore dell’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale, si è conclusa con un altro riconoscimento: la consegna da parte dello stesso Casellidi una targa a Rodrigo Gonzales, per entrare a far parte del Comitato d’onore dell’Accademia, fondato dal maestro Zubin Mehta.

Scandicci Cultura Comune di Firenze Provincia di Firenze