Alessandro Di Puccio

Musica d’Insieme, Direttore del Dipartimento Jazz

 

Vibrafonista, ma all’occorrenza anche batterista e pianista.
Ha collaborato in progetti discografici e performances con musicisti di fama internazionale quali: Mal Waldron, Toots Thielemans, Bruno Tommaso, Albert Manghelsdorf, Sal Nistico,  Mike Turk, Enrico Pieranunzi, Maurizio Giammarco, Luca Flores, Massimo Urbani, Antonello Salis,  Marco Tamburini, Tiziana Ghiglioni, ed ha partecipato ad importanti festivals e rassegne in varie città italiane ed europee fra cui: Parigi, Istambul, Lisbona, Lubiana, Zurigo, Colonia,  Milano, Torino, Venezia, Trento,  Bologna, Ravenna, Perugia, Roma, Ancona, Pescara, Roccella Jonica,  Palermo.

Fra le sue più significative ed importanti incisioni discografiche citiamo quelle  del Matt Jazz Quintet di Luca Flores, del gruppo Libens, dell’Alkaline Jazz Trio,  del quartetto Echoes Of  M.J.Q (ispirato al Modern Jazz Quartet) e dell’orchestra Les Italiens da lui fondata.
Ha diretto dal 1986 al 2017 la scuola di musica del Centro Attività Musicali (C.A.M.) di Firenze che ha annoverato fra i suoi allievi jazzisti oggi molto apprezzati come Stefano Bollani, Dario Cecchini (Funk Off),  Alessandro Galati, Andrea Melani, Nico Gori, Jacopo Martini, Bernardo Guerra.

Hanno detto di lui: “…is a fine vibraphone player who plays with the energy of a young Hampton, knows the blues like Bags and has listened to Hutcherson as well…”
“…è un vibrafonista raffinato che suona con l’energia di un giovane (Lionel) Hampton conosce il blues come Bags (Milt Jackson) e ha anche ascoltato molto bene (Bobby) Hutcherson…”
Larry Holis – Cadence – marzo 1999

Curriculum Vitae integrale

Progetti e Collaborazioni

Ha diretto e scritto composizioni ed arrangiamenti per varie orchestre jazz. Le conduzioni più significative e recenti sono con le orchestre: Les Italiens, Far Fly Music Comunity e dell’Orchestra multietnica Musipolitana. 
Ha collaborato per vari anni con la Fondazione Fabbrica Europa, in particolare lavorando sul progetto triennale europeo “Roots & Routes” che ha dato vita a due spettacoli di danza e due documentari (Storie Migranti ed Intrecci) di cui ha curato la colonna sonora.

 

Come vibrafonista ha collaborato con importanti musicisti jazz e world music:

Bruno Tommaso; Luca Flores, Nicola Stilo, Tiziana Ghiglioni Riccardo Tesi, Enrico Pierannunzi, Maurizio Giammarco, Fabio Morgera, Franco D’Andrea, Gianluigi Trovesi, Pietro Tonolo, Gianni Cazzola, Marco Tamburini, Massimo Urbani, Larry Nocella, Roberto Rossi, Paolo Birro, Rosario Giuliani, Rita Marcotulli, Toots Thielemans, Antonello Salis, Stefano Bollani, Albert Manghelsdorf, Claude Barthelrmy, Mal Waldron, Mike Turk, Sal Nistico.

 

ATTIVITÀ  DIDATTICA:

E’ stato direttore didattico della scuola di musica del Centro Attività Musicali di Firenze dal 1986 al 2017.

Dal 1985 svolge attività didattica come insegnante di musica d’insieme, armonia, tecnica dell’improvvisazione ad indirizzo jazzistico, composizione e arrangiamento e musica d’uso.
Ha tenuto vari seminari in scuole di musica e conservatori italiani sull’improvvisazione nel jazz (Siena, Roma, Palermo, Modena, La Spezia), e un seminario all’università di Istanbul e al conservatorio di Pantin [Parigi]).